Se hai intenzione di comprare una casa per abitarci o per investire, comprare casa all’asta può rivelarsi una delle opzioni migliori.

Abbiamo trovato delle favolose possibilità, con risparmi fino al 70%.

Abruzzo     Basilicata     Calabria      Campania      Emilia Romagna

Friuli Venezia Giulia       Lazio      Liguria    Lombardia      Marche

Molise     Piemonte     Puglia     Sardegna     Sicilia

         Toscana     Trentino Alto Adige      Umbria        Vall D’Aosta      Veneto

 

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#adessonews
#finsubito post aste #finsubiro
#finsubitoaste
#finsubitoaste Abruzzo
#finsubitoaste Calabria
#finsubitoaste Campania
#finsubitoaste Emilia-Romagna
#finsubitoaste Friuli Venezia Giulia
#finsubitoaste Lazio
#finsubitoaste Liguria
#finsubitoaste Lombardia
#finsubitoaste Marche
#finsubitoaste Molise
#finsubitoaste Piemonte
#finsubitoaste Puglia
#finsubitoaste Sardegna
#finsubitoaste Sicilia
#finsubitoaste Toscana
#finsubitoaste Trentino Alto Adige
#finsubitoaste Umbria
#finsubitoaste Valle D'Aosta
#finsubitoaste Veneto
01_post Valle D'Aosta
01_post_Abruzzo
01_post_aste Emilia Romagna
01_post_aste Friuli Venezia Giulia
01_post_aste Liguria
01_post_aste Lombardia
01_post_aste Molise
01_post_aste Piemonte
01_post_aste Puglia
01_post_aste Toscana
01_post_aste Trentino Alto Adige
01_post_aste Umbria
01_post_aste Veneto
01_post_Lazio
01_post_Sardegna
01_post_Sicilia
01post_immobili_Campania
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
News aste
o1_post_aste Marche
Post dalla rete
post_aste_calabria
Video aste Abruzzo
Video aste Emilia Romagna
Video aste Friuli Venezia Giulia
Video aste Lazio
Video aste Liguria
Video aste Lombardia
Video aste Marche
Video aste Molise
Video aste Puglia
Video aste Sardegna
Video aste Sicilia
Video aste Toscana
Video aste Trentino Alto Adige
Video aste Umbria
Video aste Veneto
Video dalla rete
video_aste_calabria
   

Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali


L’AQUILA – “La delibera approvata dalla Giunta comunale dell’Aquila, su mia proposta, con la quale si rivedono le modalità dei commissariamenti dei lavori di ricostruzione privata, ha due obiettivi ben precisi: fornire un’ulteriore accelerazione al completamento della ricostruzione medesima e fare in modo che la stessa sia ben fatta, efficiente e sicura. Il fatto di dover essere in possesso di titoli e requisiti di ordine amministrativo, tecnico e finanziario renderà il commissario una figura estremamente motivata nell’espletamento del proprio incarico, potendo contare su una professionalità spiccata in tutti gli ambiti necessari all’assegnazione e al controllo dei lavori”.

Lo rende noto l’assessore comunale Roberto Tinari, in riferimento alla delibera appena approvata   che prevede un nuovo disciplinare e un avviso manifestazione di interesse per la formazione dell’elenco comunale dei commissari, per procedere alla formazione di un nuovo Albo dei Commissari a completa sostituzione del precedente, che dovranno sbloccate i tanti cantieri lumaca della ricostruzione post-sisma a L’Aquila e frazioni.

Al momento della domanda di iscrizione all’Albo, recita il nuovo regolamento,  il candidato dovrà dichiarare di aver prestato, nell’ambito del processo di ricostruzione sisma 2009, almeno uno tra i seguenti servizi:amministrativo (es. Amministratore di Condominio, Presidente di Consorzio, Procuratore Speciale, Commissario), tecnico (es. servizi di ingegneria e architettura) e contabile (es. Revisore dei Conti).

“Inoltre, legare il suo compenso all’adempimento dei propri doveri da commissario e soprattutto alle modalità di svolgimento delle proprie funzioni costituirà una garanzia per l’ultimazione degli interventi in tempi ragionevoli – prosegue Tinari -. La commissione che sceglierà i commissari degli aggregati, i cui lavori ancora non partono o si sono fermati (se i cantieri sono lumaca, come noto, il Comune non ha responsabilità, ma è tenuto comunque a dare un colpo di spugna all’inerzia che li caratterizza), avrà dunque tutti gli strumenti per operare con la massima trasparenza ed efficacia”.

“La ricostruzione privata sta procedendo con una discreta sollecitudine, visto che gli uffici comunali erogano i buoni contributo con solerzia, ma il nuovo corso voluto con la delibera dell’esecutivo imprimerà una velocità ulteriore. Sono convinto che, con questo metodo, la ricostruzione privata sarà completata nel giro di cinque-sei anni, e cioè prima delle previsioni temporali fornite dalle strutture tecniche competenti”, conclude Tinari.

RIPRODUZIONE RISERVATA