Se hai intenzione di comprare una casa per abitarci o per investire, comprare casa all’asta può rivelarsi una delle opzioni migliori.

Abbiamo trovato delle favolose possibilità, con risparmi fino al 70%.

Abruzzo     Basilicata     Calabria      Campania      Emilia Romagna

Friuli Venezia Giulia       Lazio      Liguria    Lombardia      Marche

Molise     Piemonte     Puglia     Sardegna     Sicilia

         Toscana     Trentino Alto Adige      Umbria        Vall D’Aosta      Veneto

 

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#adessonews
#finsubito post aste #finsubiro
#finsubitoaste
#finsubitoaste Abruzzo
#finsubitoaste Calabria
#finsubitoaste Campania
#finsubitoaste Emilia-Romagna
#finsubitoaste Friuli Venezia Giulia
#finsubitoaste Lazio
#finsubitoaste Liguria
#finsubitoaste Lombardia
#finsubitoaste Marche
#finsubitoaste Molise
#finsubitoaste Piemonte
#finsubitoaste Puglia
#finsubitoaste Sardegna
#finsubitoaste Sicilia
#finsubitoaste Toscana
#finsubitoaste Trentino Alto Adige
#finsubitoaste Umbria
#finsubitoaste Valle D'Aosta
#finsubitoaste Veneto
01_post Valle D'Aosta
01_post_Abruzzo
01_post_aste Emilia Romagna
01_post_aste Friuli Venezia Giulia
01_post_aste Liguria
01_post_aste Lombardia
01_post_aste Molise
01_post_aste Piemonte
01_post_aste Puglia
01_post_aste Toscana
01_post_aste Trentino Alto Adige
01_post_aste Umbria
01_post_aste Veneto
01_post_Lazio
01_post_Sardegna
01_post_Sicilia
01post_immobili_Campania
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
News aste
o1_post_aste Marche
Post dalla rete
post_aste_calabria
Video aste Abruzzo
Video aste Emilia Romagna
Video aste Friuli Venezia Giulia
Video aste Lazio
Video aste Liguria
Video aste Lombardia
Video aste Marche
Video aste Molise
Video aste Puglia
Video aste Sardegna
Video aste Sicilia
Video aste Toscana
Video aste Trentino Alto Adige
Video aste Umbria
Video aste Veneto
Video dalla rete
video_aste_calabria
   


La procura di Rovigo ha chiesto il
rinvio a giudizio di 9 persone residenti tra la provincia
polesana, Ferrara e Svizzera per una truffa sul ‘bonus
facciate’, avendo riscosso erogazioni pubbliche di denaro per
lavori edilizi mai eseguiti.

   
Una trentina i casi accertati dalla guardia di Finanza che
ha indagato anche il difensore di fiducia di uno dei principali
indagati e una società di Polesella ( RO) per illecito
amministrativo. Le indagini hanno ricostruito la truffa legata
ai bonus edilizi (in particolare, bonus facciate) e alla
successiva condotta di riciclaggio del denaro. I finanzieri
hanno dimostrato l’esistenza di crediti collegati a lavori
edilizi mai realizzati, stando alle testimonianze dei
proprietari degli immobili coinvolti che hanno, tra l’altro,
affermato di non conoscere gli indagati e le società utilizzate
da quest’ultimi.

   
Gli indagati, consapevoli della circostanza che nessun lavoro
era stato realizzato, creavano delle deleghe con le quali
fittiziamente simulavano che il proprietario del bene
autorizzava il libero professionista all’inserimento dei dati.

   
Il credito così generato risultava essere, però, intestato al
proprietario del bene sul quale venivano realizzati i lavori e
poi il credito veniva trasferito a favore delle società
riconducibili agli indagati. Le Poste Italiane ignare del
meccanismo hanno così corrisposto 2.186.618,73, ovvero circa
l’83% del valore nominale dei crediti acquistati. Le somme sono
quindi confluite su uno solo dei tre conti correnti: due
società, subito dopo aver ricevuto il corrispettivo dalle Poste
per la vendita dei crediti, hanno infatti fatto confluire il
quasi intero importo a favore del conto corrente della terza. Il
principale indagato aveva enormi disponibilità di denaro
contante: nella sua casa sono stati trovati 170.790 euro. Ad
oggi sono stati sequestrati agli imputati beni per 754.169,21
euro. Inoltre sono stati sequestrati crediti acquistati dalle
Poste Italiane per 2.895.581 euro.

   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui