Se hai intenzione di comprare una casa per abitarci o per investire, comprare casa all’asta può rivelarsi una delle opzioni migliori.

Abbiamo trovato delle favolose possibilità, con risparmi fino al 70%.

Abruzzo     Basilicata     Calabria      Campania      Emilia Romagna

Friuli Venezia Giulia       Lazio      Liguria    Lombardia      Marche

Molise     Piemonte     Puglia     Sardegna     Sicilia

         Toscana     Trentino Alto Adige      Umbria        Vall D’Aosta      Veneto

 

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#adessonews
#finsubito post aste #finsubiro
#finsubitoaste
#finsubitoaste Abruzzo
#finsubitoaste Calabria
#finsubitoaste Campania
#finsubitoaste Emilia-Romagna
#finsubitoaste Friuli Venezia Giulia
#finsubitoaste Lazio
#finsubitoaste Liguria
#finsubitoaste Lombardia
#finsubitoaste Marche
#finsubitoaste Molise
#finsubitoaste Piemonte
#finsubitoaste Puglia
#finsubitoaste Sardegna
#finsubitoaste Sicilia
#finsubitoaste Toscana
#finsubitoaste Trentino Alto Adige
#finsubitoaste Umbria
#finsubitoaste Valle D'Aosta
#finsubitoaste Veneto
01_post Valle D'Aosta
01_post_Abruzzo
01_post_aste Emilia Romagna
01_post_aste Friuli Venezia Giulia
01_post_aste Liguria
01_post_aste Lombardia
01_post_aste Molise
01_post_aste Piemonte
01_post_aste Puglia
01_post_aste Toscana
01_post_aste Trentino Alto Adige
01_post_aste Umbria
01_post_aste Veneto
01_post_Lazio
01_post_Sardegna
01_post_Sicilia
01post_immobili_Campania
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
News aste
o1_post_aste Marche
Post dalla rete
post_aste_calabria
Video aste Abruzzo
Video aste Emilia Romagna
Video aste Friuli Venezia Giulia
Video aste Lazio
Video aste Liguria
Video aste Lombardia
Video aste Marche
Video aste Molise
Video aste Puglia
Video aste Sardegna
Video aste Sicilia
Video aste Toscana
Video aste Trentino Alto Adige
Video aste Umbria
Video aste Veneto
Video dalla rete
video_aste_calabria
   


La Regione Veneto fornisce supporto a tutti coloro che, avendo realizzato interventi di edilizia privata utilizzando il Superbonus e in possesso di crediti d’imposta a fronte della spesa sostenuta, si trovano in difficoltà nella cessione per ottenere liquidità.

Il Decreto Stop Superbonus (39/2024) ha chiuso quasi definitivamente i rubinetti della cessione del credito per il Superbonus e gli altri bonus edilizi, ma per quanto concerne i ‘vecchi crediti incagliati‘, quelli che risalgono a mesi, se non ad anni fa, la stuazione resta sempre complessa, tanto che merita una segnalazione la nuova iniziativa – a sostegno appunto di chi si trova in questo ‘stallo’ – della Regione Veneto.

 

Crediti incagliati: l’iniziativa della Regione Veneto

Grazie alla cabina di regia istituita con Unioncamere Veneto, l’Ordine dei Dottori commercialisti delle Province venete e InfoCamere, la Regione ha lanciato un’iniziativa per fornire supporto a tutti coloro che, avendo realizzato interventi di edilizia privata utilizzando il Superbonus e in possesso di crediti d’imposta a fronte della spesa sostenuta, si trovano in difficoltà nella cessione per ottenere liquidità.

 

I beneficiari (cedenti)

Nello specifico, dal 9 aprile fino alle ore 12.00 del 23 aprile 2024 i cittadini residenti nel Veneto con ISEE inferiore a 30.000 euro e le micro, piccole e medie imprese iscritte al Registro delle Camere d Commercio competenti, in possesso dei requisiti previsti dal bando potranno manifestare interesse all’iniziativa compilando la domanda su ReStart.

 

Caratteristiche dei crediti e altre informazioni

La principale finalità di questa iniziativa consiste nel fornire supporto ai soggetti sopra citati agevolando la cessione dei crediti d’imposta esigibili derivanti da interventi di edilizia privata di tipo Superbonus, in piena aderenza alle attuali normative vigenti.

NB – I crediti non devono essere stati oggetto di precedenti cessioni.

Gli interventi devono riguardare immobili ubicati all’interno del territorio regionale.

I Cessionari, sulla base dei propri fabbisogni, potranno avanzare richieste di acquisto del credito d’imposta con uno sconto pari al 13,5% del valore nominale del credito, nei limiti dell’importo massimo complessivo di € 200.000,00 per soggetto cedente in elenco.

Il prezzo di acquisto del credito d’imposta da parte del Cessionario sarà pari al valore nominale del credito al netto di uno sconto pari al 13,5%.

 

Formazione degli elenchi

Sulla base delle manifestazioni di interesse ammesse sono formati due elenchi: l’elenco dei cittadini e l’elenco delle imprese.

Gli elenchi saranno approvati entro il 26 giugno 2024, unitamente all’elenco degli esclusi riferiti alle domande istruite

Gli elenchi rimangono validi fino al 31/12/2024, salvo diverso provvedimento della Regione.

 

Come avverrà la cessione del credito

La cessione e l’acquisto dei crediti d’imposta, con il supporto dell’Ordine dei Dottori commercialisti delle Province Venete, avverrà successivamente sulla piattaforma SiBonus delle Camere di commercio.

Realizzata da InfoCamere e promossa dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Commercialisti e degli Esperti Contabili, la piattaforma consente ai titolari di crediti generati da iniziative di riqualificazione del patrimonio immobiliare di inserire i propri annunci e di cedere i crediti con la garanzia di un processo assistito e garantito in ogni passaggio.

 

Le dichiarazioni dell’assessore Calzavara

Nonostante le evidenti difficoltà e gli interventi in materia legislativa, il Veneto, rispetto ad altre amministrazioni, dimostra ancora una volta concretezza trovando soluzioni capaci di dare sostegno ai cittadini e alle imprese. Grazie alla cabina di regia istituita con altre istituzioni e partner riusciamo a fornire supporto a tutti coloro che, avendo realizzato interventi di edilizia privata utilizzando il Superbonus e in possesso di crediti d’imposta a fronte della spesa sostenuta, si trovino in difficoltà nella cessione per ottenere liquidità. In Veneto, secondo i dati di Cna Veneto, sono ancora aperti 2.327 cantieri legati al Superbonus del 110%, su un totale di 58.187 edifici interessati, con il 95,6% dei lavori realizzati e il 4,4% ancora in corso, per un totale di 17mila famiglie coinvolte. Questo intervento intende, quindi, essere un aiuto concreto nei confronti dei cedenti di crediti d’imposta anche alla luce della recente revisione del Superbonus, che auspico non vada a penalizzare ulteriormente imprese e famiglie”.

Così l’assessore al Bilancio e alla Programmazione della Regione del Veneto, Francesco Calzavara, ha annunciato l’iniziativa regionale che permetterà di censire i crediti incagliati, individuare potenziali cessionari a partecipazione pubblica, e privati interessati all’acquisto e supportare le parti nell’operatività della cessione. 

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui