Se hai intenzione di comprare una casa per abitarci o per investire, comprare casa all’asta può rivelarsi una delle opzioni migliori.

Abbiamo trovato delle favolose possibilità, con risparmi fino al 70%.

Abruzzo     Basilicata     Calabria      Campania      Emilia Romagna

Friuli Venezia Giulia       Lazio      Liguria    Lombardia      Marche

Molise     Piemonte     Puglia     Sardegna     Sicilia

         Toscana     Trentino Alto Adige      Umbria        Vall D’Aosta      Veneto

 

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#adessonews
#finsubito post aste #finsubiro
#finsubitoaste
#finsubitoaste Abruzzo
#finsubitoaste Calabria
#finsubitoaste Campania
#finsubitoaste Emilia-Romagna
#finsubitoaste Friuli Venezia Giulia
#finsubitoaste Lazio
#finsubitoaste Liguria
#finsubitoaste Lombardia
#finsubitoaste Marche
#finsubitoaste Molise
#finsubitoaste Piemonte
#finsubitoaste Puglia
#finsubitoaste Sardegna
#finsubitoaste Sicilia
#finsubitoaste Toscana
#finsubitoaste Trentino Alto Adige
#finsubitoaste Umbria
#finsubitoaste Valle D'Aosta
#finsubitoaste Veneto
01_post Valle D'Aosta
01_post_Abruzzo
01_post_aste Emilia Romagna
01_post_aste Friuli Venezia Giulia
01_post_aste Liguria
01_post_aste Lombardia
01_post_aste Molise
01_post_aste Piemonte
01_post_aste Puglia
01_post_aste Toscana
01_post_aste Trentino Alto Adige
01_post_aste Umbria
01_post_aste Veneto
01_post_Lazio
01_post_Sardegna
01_post_Sicilia
01post_immobili_Campania
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
News aste
o1_post_aste Marche
Post dalla rete
post_aste_calabria
Video aste Abruzzo
Video aste Emilia Romagna
Video aste Friuli Venezia Giulia
Video aste Lazio
Video aste Liguria
Video aste Lombardia
Video aste Marche
Video aste Molise
Video aste Puglia
Video aste Sardegna
Video aste Sicilia
Video aste Toscana
Video aste Trentino Alto Adige
Video aste Umbria
Video aste Veneto
Video dalla rete
video_aste_calabria
   


#machitelofafare sta portando alla luce diversi abbandoni di rifiuti: dal professionista alla docente universitaria, anche i “ricchi” o i “colti” sporcano

MESSINA – La “sorpresa” non è una vera sorpresa. Ma è figlia di pregiudizi e snobismo. Con gli appelli contro l’abbandono dei rifiuti, con tanto di video, ultima la campagna #machitelofafare, si è constatato che questo reato non è appannaggio solo di chi viene relegato ai margini. Gettare la munnizza per strada è una piaga sociale che non ha barriere sociali e culturali. Sembra ovvio ma in una città classista e super snob, come Messina, la cosa non è scontata.

Così la borghesia parassitaria che inquina la città dello Stretto è anche quella che sporca le strade. Certo, c’è di peggio come reati ma anche questo gesto deturpa Messina. La città della Madonnina, del porto, delle cacche dei cani in strada, dei Tir in città, dei lavori infiniti, dei poteri occulti e delle discariche abusive, insomma.

Il popolo acculturato degli “zozzoni”

Di questa borghesia menefreghista si ha riscontro nelle 45 denunce degli ultimi 45 giorni, su impulso del Comune e di Messina Servizi. Se a dicembre era stato beccato in un video “un professionista stimato e in regola con la Tari”, come lo ha definito il sindaco Basile, mentre buttava la spazzatura sui colli, ora la campagna #machitelofafare regala perle settimanali.

Cresce il popolo acculturato degli zozzoni: dalla docente universitaria, individuata tre volte dalle telecamere, all’avvocato e a un altro professionista che, a pochi metri da casa, in via Puntale Arena, nel giro di pochi minuti, si liberava dei sacchetti. E non dimentichiamo nemmeno l’abile scooterista capace di guidare e, nello stesso tempo, lanciare al volo la busta. Imprese. Roba da guinness della sporcizia, in spregio a una città piegata da troppi egoismi e visioni individuali.

L’abbandono dei rifiuti un’emergenza ambientale e culturale

Lo abbiamo scritto tante volte: rifiuti, rifiuti e ancora rifiuti. Discariche abusive ovunque. Un’emergenza ambientale, sociale e culturale. C’è una parte di noi messinesi che vuole fare della nostra città un’enorme discarica. Uno scenario apocalittico e da romanzo distopico. Ma questa non è Messina o, almeno, non dovrebbe esserlo. Dai colli a ogni angolo di città, i rifiuti vengono “ricreati” anche dopo che si provvede a pulire. E ci vorrebbe uno psicoanalista per farci capire in profondità che cosa significa sporcare e deturpare la propria realtà.

Prevale un rapporto con il territorio di odio, di rancore, di disinteresse e disprezzo. E non parliamo di telecamere come di una panacea di tutti i mali. Sono utili ma hanno bisogno degli agenti della polizia municipale, sezione ambientale, per una supervisione. E soprattutto non possono diventare l’unico rimedio all’inciviltà di una parte della popolazione. La parola chiave è responsabilità, accompagnata da una cura salvifica del territorio. Se dobbiamo pretendere, come è giusto che sia, il massimo dalle istituzioni, anche noi cittadini dobbiamo fare, ma davvero, la nostra parte. Facciamolo per le nuove generazioni e per non rassegnarci all’idea che Messina sia una melma e tale resterà.

I passi in avanti e l’importanza delle segnalazioni al nostro giornale

Facciamo sì che le energie di Messina Servizi e polizia municipale e metropolitana siano dedite ad altro, dato che le necessità non mancano. Appare necessaria una nuova consapevolezza in termini di cittadinanza attiva e responsabilità. Basta cultura del piagnisteo. Basta parole al vento. Legalità, ambiente, rispetto per il territorio e giustizia sociale devono procedere insieme.

Come giornale, riconosciamo i passi in avanti compiuti dalle istituzioni e, grazie al supporto dei lettori, le nostre segnalazioni hanno dato un contributo al cambiamento, seppure ancora ci sia molto da fare. Ora è tempo di fare prevalere la Messina migliore, quella che vuole smettere di denigrarsi e svilire sé stessa.

Articoli correlati

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui