Se hai intenzione di comprare una casa per abitarci o per investire, comprare casa all’asta può rivelarsi una delle opzioni migliori.

Abbiamo trovato delle favolose possibilità, con risparmi fino al 70%.

Abruzzo     Basilicata     Calabria      Campania      Emilia Romagna

Friuli Venezia Giulia       Lazio      Liguria    Lombardia      Marche

Molise     Piemonte     Puglia     Sardegna     Sicilia

         Toscana     Trentino Alto Adige      Umbria        Vall D’Aosta      Veneto

 

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#adessonews
#finsubito post aste #finsubiro
#finsubitoaste
#finsubitoaste Abruzzo
#finsubitoaste Calabria
#finsubitoaste Campania
#finsubitoaste Emilia-Romagna
#finsubitoaste Friuli Venezia Giulia
#finsubitoaste Lazio
#finsubitoaste Liguria
#finsubitoaste Lombardia
#finsubitoaste Marche
#finsubitoaste Molise
#finsubitoaste Piemonte
#finsubitoaste Puglia
#finsubitoaste Sardegna
#finsubitoaste Sicilia
#finsubitoaste Toscana
#finsubitoaste Trentino Alto Adige
#finsubitoaste Umbria
#finsubitoaste Valle D'Aosta
#finsubitoaste Veneto
01_post Valle D'Aosta
01_post_Abruzzo
01_post_aste Emilia Romagna
01_post_aste Friuli Venezia Giulia
01_post_aste Liguria
01_post_aste Lombardia
01_post_aste Molise
01_post_aste Piemonte
01_post_aste Puglia
01_post_aste Toscana
01_post_aste Trentino Alto Adige
01_post_aste Umbria
01_post_aste Veneto
01_post_Lazio
01_post_Sardegna
01_post_Sicilia
01post_immobili_Campania
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
News aste
o1_post_aste Marche
Post dalla rete
post_aste_calabria
Video aste Abruzzo
Video aste Emilia Romagna
Video aste Friuli Venezia Giulia
Video aste Lazio
Video aste Liguria
Video aste Lombardia
Video aste Marche
Video aste Molise
Video aste Puglia
Video aste Sardegna
Video aste Sicilia
Video aste Toscana
Video aste Trentino Alto Adige
Video aste Umbria
Video aste Veneto
Video dalla rete
video_aste_calabria
   


Per mesi e quasi certamente per anni non hanno pagato al Campidoglio quello che dovevano per il contributo di soggiorno. Nascosti fra i vicoli di Trastevere dentro appartamenti trasformati in Bed&breakfast e case vacanze. E l’evasione accertata è da capogiro se si considera l’importo e il numero di strutture ricettive extra alberghiere sanzionate dai vigili. Nel corso di mirati controlli, eseguiti dagli agenti del I Gruppo, sedici b&b sono stati multati da piazza Trilussa a piazza Santa Maria in Trastevere per un totale di 4.800 euro. In base alle verifiche eseguite ma che tuttavia sono ancora in corso queste piccole imprese, le più a conduzione familiare avviate da qualche anno, non hanno destinato alle casse di Palazzo Senatorio quasi mezzo milione di euro. Il motivo? 

Furbetti di Airbnb, il trucco dell’ospite per soggiornare gratis. I proprietari: «Ecco come siamo stati truffati»

L’EVASIONE

I caschi bianchi stanno accertando se si sia trattato di un mancato versamento intascando comunque dai clienti il contributo ma senza poi destinarlo all’amministrazione oppure se, invece, non sia stato mai richiesto agli ospiti. Le contravvenzioni hanno riguardato poi anche altre irregolarità, come ad esempio la violazione delle disposizioni di esposizione dei titoli che hanno portato ad elevare altre multe per un totale di 2.660 euro. 
Le operazioni condotte nel fine settimana seguono anche una serie di segnalazioni del I Municipio e dei residenti sul fatto, appunto, che il Rione ha di fatto cambiato volto: sempre più b&b e case vacanze e sempre meno residenti e famiglie. La maggior parte delle realtà poi sanzionate, promuovono la propria attività sui principali portali e siti dedicati al turismo. Le verifiche proseguiranno anche nei prossimi giorni e non solo a Trastevere ma su indicazione del comando generale in tutto il centro storico e in quelle aree dove, appunto, si contano ormai un gran numero di strutture ricettive extra alberghiere. Dal I Municipio, la presidente Lorenza Bonaccorsi commenta: «Ringrazio la polizia locale per l’attività di controllo. Noi dobbiamo essere inflessibili con chi evade o non rispetta le regole, la tassa di soggiorno serve al Comune per finanziare i servizi e le infrastrutture che poi questi stessi esercenti disonesti utilizzano». Ma i controlli non bastano servirebbero anche «più regole e sanzioni più pesanti per chi evade», conclude la presidente. Dal Campidoglio non molto tempo fa l’assessore al Turismo Alessandro Onorato disse che l’evasione sul contributo di soggiorno oscilla fra «i 20 e i 40 milioni di euro» e dal Municipio l’assessore al Commercio Jacopo Scatà puntualizza: «Ovviamente le strutture regolari sono censite perché per ricevere le autorizzazioni hanno presentato le documentazioni ricevendo poi il via libera ma molte altre hanno aperto bypassando le norme. Proprio per questo abbiamo chiesto maggiori controlli e che venga ripristinata la “task-force” anti-movida», considerato l’imminente arrivo della bella stagione. 

STRETTA SUI MINIMARKET

Nel corso del fine settimana i vigili urbani hanno eseguito anche mirati controlli a San Lorenzo e Ponte Milvio in decine di attività commerciali. E, in tal senso, sono stati riscontrati 80 illeciti per mancato rispetto delle norme da parte di locali pubblici ed esercizi commerciali, tra cui minimarket. Tra le principali violazioni accertate, occupazioni di suolo pubblico abusive, musica ad alto volume, disturbo della quiete pubblica, errata trattazione dei rifiuti urbani, vendita e somministrazione di bevande alcoliche oltre l’orario consentito. Due i minimarket trovati aperti dopo le 22.00 e 21 le persone sanzionate per consumo di alcol in strada oltre l’orario consentito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui