Se hai intenzione di comprare una casa per abitarci o per investire, comprare casa all’asta può rivelarsi una delle opzioni migliori.

Abbiamo trovato delle favolose possibilità, con risparmi fino al 70%.

Abruzzo     Basilicata     Calabria      Campania      Emilia Romagna

Friuli Venezia Giulia       Lazio      Liguria    Lombardia      Marche

Molise     Piemonte     Puglia     Sardegna     Sicilia

         Toscana     Trentino Alto Adige      Umbria        Vall D’Aosta      Veneto

 

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#adessonews
#finsubito post aste #finsubiro
#finsubitoaste
#finsubitoaste Abruzzo
#finsubitoaste Calabria
#finsubitoaste Campania
#finsubitoaste Emilia-Romagna
#finsubitoaste Friuli Venezia Giulia
#finsubitoaste Lazio
#finsubitoaste Liguria
#finsubitoaste Lombardia
#finsubitoaste Marche
#finsubitoaste Molise
#finsubitoaste Piemonte
#finsubitoaste Puglia
#finsubitoaste Sardegna
#finsubitoaste Sicilia
#finsubitoaste Toscana
#finsubitoaste Trentino Alto Adige
#finsubitoaste Umbria
#finsubitoaste Valle D'Aosta
#finsubitoaste Veneto
01_post Valle D'Aosta
01_post_Abruzzo
01_post_aste Emilia Romagna
01_post_aste Friuli Venezia Giulia
01_post_aste Liguria
01_post_aste Lombardia
01_post_aste Molise
01_post_aste Piemonte
01_post_aste Puglia
01_post_aste Toscana
01_post_aste Trentino Alto Adige
01_post_aste Umbria
01_post_aste Veneto
01_post_Lazio
01_post_Sardegna
01_post_Sicilia
01post_immobili_Campania
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
News aste
o1_post_aste Marche
Post dalla rete
post_aste_calabria
Video aste Abruzzo
Video aste Emilia Romagna
Video aste Friuli Venezia Giulia
Video aste Lazio
Video aste Liguria
Video aste Lombardia
Video aste Marche
Video aste Molise
Video aste Puglia
Video aste Sardegna
Video aste Sicilia
Video aste Toscana
Video aste Trentino Alto Adige
Video aste Umbria
Video aste Veneto
Video dalla rete
video_aste_calabria
   

Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali


Nella settimana dal 1° al 7 aprile sotto la lente di ingrandimento il presente e il futuro dei bonus in campo per gli studenti, per i dipendenti e per i datori di lavoro mentre il Superbonus si avvia sempre più al tramonto: una panoramica delle principali notizie

Nella prima settimana di aprile sotto i riflettori c’è il futuro dei bonus in campo per gli studenti, con l’arrivo del decreto attuativo per l’erogazione delle borse di studio relative all’Erasmus italiano, per i dipendenti, con le anticipazioni del Governo sulle prossime decisioni che riguardano il taglio del cuneo fiscale, e per i datori di lavoro, con l’attesa dei provvedimenti sulle agevolazioni legate alle assunzioni di categorie svantaggiate e di colf e badanti.

Nel frattempo con la scadenza del 4 aprile per la comunicazione delle cessioni del credito legate al Superbonus e le ultime novità normative, la maxi agevolazione si avvia sempre di più al tramonto.

Una panoramica sulle principali notizie dal mondo del Fisco e del Lavoro nella settimana dal 1° al 7 aprile.

Per ricevere via email gli aggiornamenti gratuiti di Informazione Fiscale in materia di ultime novità ed agevolazioni fiscali e del lavoro, lettrici e lettori interessati possono iscriversi gratuitamente alla nostra newsletter, un aggiornamento fiscale al giorno via email dal lunedì alla domenica alle 13.00

Bonus studenti 2024: le novità sulle borse di studio per l’Erasmus italiano

I lavori di attuazione della Legge di Bilancio 2024 procedono a rilento: come evidenziato nel monitoraggio pubblicato su queste pagine la scorsa settimana, a distanza di tre mesi dall’entrata in vigore della Manovra, solo circa il 5 per cento dei provvedimenti da approvare ha ottenuto il via libera.


Nonostante la lentezza, si muovono i primi passi ed è pronto per arrivare in Gazzetta Ufficiale il decreto attuativo del bonus studenti per la partecipazione alle esperienze di Erasmus italiano: la Ministra dell’Università e della Ricerca Annamaria Bernini ha firmato il testo il 28 marzo scorso.

Saranno, poi, i singoli Atenei a stabilire i dettagli: dai requisiti alla cifra totale. In ogni caso il beneficio sarà riconosciuto a coloro che hanno un ISEE fino a 36.000 euro e potrà arrivare a un massimo di 1.000 euro mensili per un periodo che arriva fino a 6 mesi.

Bonus dipendenti in busta paga: uno sguardo al futuro

Nel frattempo, sempre in tema di bonus, arrivano anticipazioni sul futuro dell’esonero contributivo previsto per le lavoratrici e i lavoratori dipendenti:

  • pari a 6 punti percentuali per le retribuzioni imponibili fino a 2.692 euro;
  • pari a 7 punti percentuali per quelle fino a 1.923 euro.


Con il taglio dei contributi dovuti, si garantiscono aumenti in busta paga fino a 100 euro a coloro che hanno una retribuzione fino a un massimo di 35.000 euro, in linea con le misure adottate nel 2023 per tutelare il potere di acquisto di cittadini e cittadine.

Con la Legge di Bilancio 2024 sono stati stanziati oltre 10 miliardi di euro per confermare il taglio del cuneo fiscale e contributivo sugli stipendi di tutto l’anno, escludendo, però, le tredicesime.

Secondo quanto anticipato dal viceministro all’Economia e alle Finanze Maurizio Leo e riportato dal quotidiano Il Sole 24 Ore nell’edizione del 6 aprile, ci sarebbe l’intenzione di introdurre misure di detassazione per la mensilità aggiuntiva, almeno per le retribuzioni più basse. Ma questo passo avanti potrebbe dipendere dal successo del concordato preventivo, su cui è difficile attualmente fare delle stime.

Con uno sguardo ancora più lungo, la premier Meloni durante l’intervista con Bruno Vespa su Rai 1 per il programma Porta a Porta nella giornata del 4 aprile, ha confermato la volontà di mantenere gli aumenti in busta paga anche per il prossimo anno, nonostante le difficoltà.

“Quando hai 200 miliardi quasi di bonus edilizi che ti compromettono sette leggi finanziarie non è facilissimo, però cerchiamo di fare il nostro meglio.”

D’altronde tornare dopo l’accelerata sul taglio del cuneo fiscale e contributivo dello scorso anno sarebbe, ormai, difficile tornare indietro.

Bonus per i datori di lavoro: attesa per le istruzioni

E sempre ai microfoni di Bruno Vespa la presidente del Consiglio ha parlato anche del bonus messo in campo per le assunzioni 2024, la super deduzione al 120 per cento prevista dal decreto legislativo numero 209 del 2023, indicandola tra le misure capaci di creare le condizioni favorevoli per le imprese che vogliono assumere nuovo personale.

Le stime sugli effetti sono ottimistiche, ma sull’agevolazione mancano ancora le istruzioni operative e il decreto attuativo per stabilire il coefficiente di maggiorazione in caso di assunzione di persone svantaggiate tra cui rientrano anche le donne e i giovani con particolari requisiti.

Stando alle anticipazioni, anche questo decreto attuativo sarebbe in dirittura d’arrivo.

E sempre in tema di bonus riconosciuti ai datori di lavoro si attendono anche le istruzioni dall’INPS per l’accesso all’esonero contributivo fino a 3.000 euro per l’assunzione di badanti per attività di assistenza a persone anziane con più di 80 anni e titolari di indennità di accompagnamento.

Secondo quanto previsto inizialmente nella bozza del testo del decreto PNRR, l’agevolazione avrebbe dovuto essere operativa dal 1° aprile 2024 e fino al 31 dicembre 2025. Ma la data di partenza non è stata confermata e si attendono, ora, le indicazioni operative.

Superbonus verso il tramonto

E mentre si scaldano i motori per accedere a nuovi benefici o per confermare quelli già in vigore, il Superbonus si avvia sempre di più al tramonto.

Il 4 aprile con la scadenza per la comunicazione della cessione del credito e dello sconto in fattura e le ultime novità normative approvate ha segnato una data spartiacque.

Tra le disposizioni contenute nel DL n. 39 del 2024:

  • l’eliminazione della della remissione in bonis, lo strumento che avrebbe dovuto permettere la regolarizzazione del mancato adempimento comunicativo, con la trasmissione dei dati e il pagamento di una sanzione entro il 15 ottobre prossimo;
  • la chiusura totale sulla possibilità di beneficiare dei bonus edilizi tramite le modalità alternative alla detrazione per coloro che ancora ne avevano accesso, come gli enti del Terzo Settore.

L’ultimo intervento si somma ai precedenti ed è finalizzato ad arginare sempre di più gli effetti della maxi agevolazione sulle casse dello Stato, un aspetto che il Governo non perde occasione per sottolineare, come si evince dalle ultime dichiarazioni rilasciate su Rai 1 sul cuneo fiscale e contributivo dalla premier Meloni, e con cui anche il DEF, il Documento di Economia e Finanza atteso in Consiglio dei Ministri il prossimo 9 aprile, si trova a dover fare i conti.

Appuntamento sulle pagine di Informazione Fiscale ogni giorno per gli aggiornamenti e gli approfondimenti quotidiani e ogni settimana per una carrellata delle principali notizie dal mondo del Fisco e del Lavoro.

Per ricevere via email gli aggiornamenti gratuiti di Informazione Fiscale in materia di ultime novità ed agevolazioni fiscali e del lavoro, lettrici e lettori interessati possono iscriversi gratuitamente alla nostra newsletter, un aggiornamento fiscale al giorno via email dal lunedì alla domenica alle 13.00

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui