Se hai intenzione di comprare una casa per abitarci o per investire, comprare casa all’asta può rivelarsi una delle opzioni migliori.

Abbiamo trovato delle favolose possibilità, con risparmi fino al 70%.

Abruzzo     Basilicata     Calabria      Campania      Emilia Romagna

Friuli Venezia Giulia       Lazio      Liguria    Lombardia      Marche

Molise     Piemonte     Puglia     Sardegna     Sicilia

         Toscana     Trentino Alto Adige      Umbria        Vall D’Aosta      Veneto

 

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#adessonews
#finsubito post aste #finsubiro
#finsubitoaste
#finsubitoaste Abruzzo
#finsubitoaste Calabria
#finsubitoaste Campania
#finsubitoaste Emilia-Romagna
#finsubitoaste Friuli Venezia Giulia
#finsubitoaste Lazio
#finsubitoaste Liguria
#finsubitoaste Lombardia
#finsubitoaste Marche
#finsubitoaste Molise
#finsubitoaste Piemonte
#finsubitoaste Puglia
#finsubitoaste Sardegna
#finsubitoaste Sicilia
#finsubitoaste Toscana
#finsubitoaste Trentino Alto Adige
#finsubitoaste Umbria
#finsubitoaste Valle D'Aosta
#finsubitoaste Veneto
01_post Valle D'Aosta
01_post_Abruzzo
01_post_aste Emilia Romagna
01_post_aste Friuli Venezia Giulia
01_post_aste Liguria
01_post_aste Lombardia
01_post_aste Molise
01_post_aste Piemonte
01_post_aste Puglia
01_post_aste Toscana
01_post_aste Trentino Alto Adige
01_post_aste Umbria
01_post_aste Veneto
01_post_Lazio
01_post_Sardegna
01_post_Sicilia
01post_immobili_Campania
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
News aste
o1_post_aste Marche
Post dalla rete
post_aste_calabria
Video aste Abruzzo
Video aste Emilia Romagna
Video aste Friuli Venezia Giulia
Video aste Lazio
Video aste Liguria
Video aste Lombardia
Video aste Marche
Video aste Molise
Video aste Puglia
Video aste Sardegna
Video aste Sicilia
Video aste Toscana
Video aste Trentino Alto Adige
Video aste Umbria
Video aste Veneto
Video dalla rete
video_aste_calabria
   


Le lavoratrici madri possono ora beneficiare degli arretrati relativi al bonus mamme, un’iniziativa volta a fornire uno sgravio sui contributi previdenziali fino a tremila euro lordi annui nel settore privato. Questo si traduce in un aumento netto in busta paga che può arrivare fino a 150 euro al mese. Nel settore pubblico, l’applicazione di questa agevolazione è attesa con la busta paga di maggio e includerà il riconoscimento delle quote arretrate dal 1° gennaio 2024. Vediamo i dettagli su chi può richiedere il bonus, la durata e come procedere con la domanda.

A Chi È Rivolto il Bonus Mamme

L’incentivo mira ad eliminare la quota dei contributi previdenziali a carico delle madri lavoratrici con contratto a tempo indeterminato. Questa esenzione riguarda sia le dipendenti pubbliche che private, compresi coloro che lavorano nel settore agricolo e chi è in apprendistato. Il bonus è esteso anche alle lavoratrici a part-time, mentre rimangono escluse le lavoratrici del settore domestico.

Durata dell’Agevolazione

La durata dell’agevolazione varia a seconda del numero di figli, inclusi quelli adottivi o affidati. Per le madri lavoratrici con tre o più figli, viene garantita un’esenzione del 100% dal pagamento dei contributi previdenziali fino al compimento della maggiore età del figlio più giovane, per i periodi di paga dal 1° gennaio 2024 al 31 dicembre 2026. Per le madri lavoratrici con due figli, è prevista un’esenzione sperimentale solo per quest’anno, fino alla maggiore età del figlio più giovane.

Limiti dell’Agevolazione

Vi è un limite massimo all’abbattimento dei contributi previdenziali per le madri lavoratrici, fissato a 3.000 euro annui, corrispondenti a 250 euro mensili. Per i contratti che iniziano o terminano nel corso del mese, la soglia deve essere adeguata di conseguenza, con 8,06 euro per ogni giorno di godimento dell’esonero.

Come Richiederlo

Le lavoratrici, sia nel settore pubblico che privato, possono comunicare al datore di lavoro la volontà di usufruire dell’agevolazione, indicando il numero di figli e il codice fiscale, preferibilmente tramite autocertificazione. Nel caso delle lavoratrici della scuola, il Ministero dell’Istruzione ha fornito un’applicazione informatica accessibile tramite il SIDI, con la quale poter comunicare la volontà di beneficiare del bonus. L’Inps renderà disponibile un’apposita modalità di comunicazione diretta per coloro che desiderano richiedere il bonus. Il termine ultimo per fare richiesta è l’8 aprile.



 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui