Se hai intenzione di comprare una casa per abitarci o per investire, comprare casa all’asta può rivelarsi una delle opzioni migliori.

Abbiamo trovato delle favolose possibilità, con risparmi fino al 70%.

Abruzzo     Basilicata     Calabria      Campania      Emilia Romagna

Friuli Venezia Giulia       Lazio      Liguria    Lombardia      Marche

Molise     Piemonte     Puglia     Sardegna     Sicilia

         Toscana     Trentino Alto Adige      Umbria        Vall D’Aosta      Veneto

 

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#adessonews
#finsubito post aste #finsubiro
#finsubitoaste
#finsubitoaste Abruzzo
#finsubitoaste Calabria
#finsubitoaste Campania
#finsubitoaste Emilia-Romagna
#finsubitoaste Friuli Venezia Giulia
#finsubitoaste Lazio
#finsubitoaste Liguria
#finsubitoaste Lombardia
#finsubitoaste Marche
#finsubitoaste Molise
#finsubitoaste Piemonte
#finsubitoaste Puglia
#finsubitoaste Sardegna
#finsubitoaste Sicilia
#finsubitoaste Toscana
#finsubitoaste Trentino Alto Adige
#finsubitoaste Umbria
#finsubitoaste Valle D'Aosta
#finsubitoaste Veneto
01_post Valle D'Aosta
01_post_Abruzzo
01_post_aste Emilia Romagna
01_post_aste Friuli Venezia Giulia
01_post_aste Liguria
01_post_aste Lombardia
01_post_aste Molise
01_post_aste Piemonte
01_post_aste Puglia
01_post_aste Toscana
01_post_aste Trentino Alto Adige
01_post_aste Umbria
01_post_aste Veneto
01_post_Lazio
01_post_Sardegna
01_post_Sicilia
01post_immobili_Campania
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
News aste
o1_post_aste Marche
Post dalla rete
post_aste_calabria
Video aste Abruzzo
Video aste Emilia Romagna
Video aste Friuli Venezia Giulia
Video aste Lazio
Video aste Liguria
Video aste Lombardia
Video aste Marche
Video aste Molise
Video aste Puglia
Video aste Sardegna
Video aste Sicilia
Video aste Toscana
Video aste Trentino Alto Adige
Video aste Umbria
Video aste Veneto
Video dalla rete
video_aste_calabria
   


Le criticità del sistema sanitario tornano al centro del dibattito politico. Un terreno di scontro più che mai caldo, in tempi di campagna elettorale. A tornare sull’argomento, annunciando una raccolta firme, è Luciano Feggi, presidente provinciale, esponente del dipartimento nazionale sanità e referente sanità per Ferrara di Azione. “Che il Servizio sanitario nazionale sia in uno stato di grande difficoltà è cosa nota soprattutto tra chi ha avuto problemi di salute in tempi recenti – premette Feggi –. Nel panorama nazionale la situazione dell’Emilia Romagna è relativamente favorevole, ma solo perché altrove è letteralmente catastrofica (beati i monocoli in terra di ciechi). Tuttavia anche della nostra Regione esistono disparità e forti distorsioni: Ferrara si trova infatti, anche in campo sanitario, buona ultima sia in termini di performance che di costi. Non è questa la sede per un’analisi approfondita, che sicuramente è stata fatta nelle sedi opportune, ma la coesistenza a livello provinciale di due aziende sanitarie, una ospedaliero-universitaria e una territoriale, tutt’altro che perfettamente integrate (nonostante il martellante marketing locale fatto al proposito) non favorisce i risultati né in termini di efficienza che di efficacia”.

Il focus del ragionamento si allarga, superando il livello locale. “Ritornando al livello nazionale – prosegue l’esponente di Azione –, si è giunti ad una situazione di emergenza per il Servizio sanitario nazionale dovuta a politiche che datano ormai da decenni, conseguenza di una errata interpretazione del concetto di aziendalizzazione, doverosa per la razionalizzazione del sistema ma condotta, come si suol dire, con l’accetta ed effettuata senza scendere nei dettagli delle diverse realtà”. Dunque, prosegue Feggi, “non stiamo imputando all’attuale governo tutte le responsabilità che tuttavia persistono nel momento in cui non riconosce il grado di allarme che impone soluzioni

drastiche e una valutazione seria delle priorità nell’allocazione delle risorse. Per questo Azione che, lo ricordiamo, nasce proprio nel 2019 ponendo come primo problema nazionale la sanità, lancia una petizione a livello nazionale per salvare il Servizio sanitario pubblico. Non essendo la sanità nè di destra nè di sinistra – conclude Feggi – tale petizione è evidentemente aperta a tutti coloro, partiti e società civile, che condividono il problema e le soluzioni proposte, nella tradizione di un partito che non lavora contro ma per”. A breve verranno comunicati i luoghi in cui Azione raccoglierà le firme nella nostra città.

“Chiediamo al governo – si legge nel testo della petizione promossa da Azione – di adeguare il finanziamento del Servizio sanitario nazionale agli standard dei Paesi europei avanzati, portandolo in tempi brevi all’8% del Pil, per implementare un grande piano di abbattimento delle liste di attesa, per aumentare gli stipendi di medici e operatori sanitari e per rafforzare il Servizio”.

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui