Se hai intenzione di comprare una casa per abitarci o per investire, comprare casa all’asta può rivelarsi una delle opzioni migliori.

Abbiamo trovato delle favolose possibilità, con risparmi fino al 70%.

Abruzzo     Basilicata     Calabria      Campania      Emilia Romagna

Friuli Venezia Giulia       Lazio      Liguria    Lombardia      Marche

Molise     Piemonte     Puglia     Sardegna     Sicilia

         Toscana     Trentino Alto Adige      Umbria        Vall D’Aosta      Veneto

 

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#adessonews
#finsubito post aste #finsubiro
#finsubitoaste
#finsubitoaste Abruzzo
#finsubitoaste Calabria
#finsubitoaste Campania
#finsubitoaste Emilia-Romagna
#finsubitoaste Friuli Venezia Giulia
#finsubitoaste Lazio
#finsubitoaste Liguria
#finsubitoaste Lombardia
#finsubitoaste Marche
#finsubitoaste Molise
#finsubitoaste Piemonte
#finsubitoaste Puglia
#finsubitoaste Sardegna
#finsubitoaste Sicilia
#finsubitoaste Toscana
#finsubitoaste Trentino Alto Adige
#finsubitoaste Umbria
#finsubitoaste Valle D'Aosta
#finsubitoaste Veneto
01_post Valle D'Aosta
01_post_Abruzzo
01_post_aste Emilia Romagna
01_post_aste Friuli Venezia Giulia
01_post_aste Liguria
01_post_aste Lombardia
01_post_aste Molise
01_post_aste Piemonte
01_post_aste Puglia
01_post_aste Toscana
01_post_aste Trentino Alto Adige
01_post_aste Umbria
01_post_aste Veneto
01_post_Lazio
01_post_Sardegna
01_post_Sicilia
01post_immobili_Campania
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
News aste
o1_post_aste Marche
Post dalla rete
post_aste_calabria
Video aste Abruzzo
Video aste Emilia Romagna
Video aste Friuli Venezia Giulia
Video aste Lazio
Video aste Liguria
Video aste Lombardia
Video aste Marche
Video aste Molise
Video aste Puglia
Video aste Sardegna
Video aste Sicilia
Video aste Toscana
Video aste Trentino Alto Adige
Video aste Umbria
Video aste Veneto
Video dalla rete
video_aste_calabria
   


Bonus alle imprese dalle Regioni, sono numerosi gli aiuti di aprile 2024, con l’apertura di bandi di incentivi e contributi a fondo perduto per i quali si può inviare domanda. Tra i bonus, figurano quelli per l’innovazione digitale e la transizione ambientale e l’economia circolare.

Ma sono presenti anche aiuti per i professionisti con la possibilità di richiedere gli incentivi per l’installazione delle colonnine di ricarica delle auto elettriche o le agevolazioni per i danni e la ripresa dell’attività dopo le alluvioni del 2023 per le zone interessate.

Bonus imprese dalle Regioni, gli aiuti di aprile 2024: per quali incentivi inviare domanda di contributi a fondo perduto e come

Anche nel mese di aprile 2024 sono numerosi i bonus e le agevolazioni spettanti alle imprese mediante le risorse stanziate dalle Regioni. Numerose misure riguardano i contributi a fondo perduto per l’innovazione digitale e la transizione ambientale ed energetica.

Tra i bandi più attesi vi è quello della transizione 5.0, in corso di pubblicazione. Il provvedimento da tener sotto attenzione è quello del ministero delle Imprese e del Made in Italy (Mimit). La misura consentirà di ottenere bonus e contributi a fondo perduto che possono arrivare al 45 per cento delle spese ammissibili e sostenute.

Nel frattempo, in Friuli Venezia Giulia le imprese possono presentare domanda per i contributi a fondo perduto fino al 50% per la richiesta di incentivi a supporto di progetti di ottimizzazione dei processi dell’impresa, con soluzioni tecnologiche e innovative relative alle applicazioni digitali. La domanda si può presentare fino al 30 aprile 2024 per importi fino a 250mila euro. Maggiori dettagli sono disponibili qui.

Bonus imprese, domanda aprile 2024: contributi fondo perduto Emilia Romagna e Lombardia

E’ uscito il bando per i bonus alle imprese in Emilia Romagna a finanziamento del rafforzamento delle competenze dei lavoratori su argomenti quali la transizione ambientale e digitale. L’apertura delle domande è prevista per il prossimo 10 aprile e la scadenza è fissata al 7 maggio 2024. Si possono richiedere contributi a fondo perduto fino al 75% entro i 50mila euro dell’importo del progetto e una spesa non inferiore a 30mila euro. In Lombardia dallo scorso 7 febbraio si possono presentare le pratiche a sportello per richiedere contributi a fondo perduto dal 5% al 30% per gli investimenti green. Ammesse alle agevolazioni sono le piccole e medie imprese.

Anche nel Veneto si potranno presentare le domande per il bonus relativo a contributi per la transizione green, soprattutto per quanto concerne l’economia circolare e lo sviluppo sostenibile. Il contributo a fondo perduto copre progetti dal costo tra i 20mila e i 500mila euro. Occorre attendere la pubblicazione del bando attuativo per inviare la pratica.

Incentivi delle Camere di commercio: bandi aperti e quelli in arrivo

Per le imprese sono a disposizione vari bandi regionali delle Camere di commercio. Tra questi, si segnalano quello della Cciaa di Cremona, con contributi fino a 10mila euro per la digitalizzazione. La scadenza è fissata al 28 giugno 2024. Due bandi arriveranno dalla Cciaa di Trento e da quella della Regione Toscana. Per Trento si prevede un contributo a fondo perduto fino a 3.500 euro per le micro e piccole e medie imprese per la transizione digitale e i criteri di sostenibilità Esg. Si potrà presentare domanda tra il 20 e il 25 maggio 2024.

Sulla digitalizzazione, la Cciaa della Regione Toscana ha pubblicato il bando per le micro e piccole e media imprese (Mpmi) con contributi a fondo perduto di 10mila euro. Bisogna fare in fretta perché la domanda si potrà presentare dal 6 maggio con scadenza fissata al 9 maggio.

Bando Isi Inail 2023, quando si può inviare domanda?

Numerose le altre agevolazioni e i bonus a favore delle imprese anche a raggio nazionale. Il bando Isi Inail 2023, sugli investimenti delle imprese a favore della salute e della sicurezza dei lavoratori, nonché sugli spese per trattori e attrezzature in agricoltura, prevede l’apertura delle procedure di richiesta al 15 aprile 2024.

E’ operativo il Fondo di garanzia delle piccole e medie imprese (Pmi), con copertura fino all’80 per cento. A fruirne possono essere le imprese di recente costituzione (da meno di 3 anni e start up innovative).

Aiuti per le imprese colpite dalle alluvioni in Emilia Romagna, Toscana e Marche

Per le agevolazioni e i rimborsi delle alluvioni bisogna far riferimento ai bandi di Simest. Tra quelli in vigore vi è il contributo per l’alluvione in Toscana, Marche ed Emilia Romagna (per il maltempo di maggio 2023) con agevolazioni fino al75%. La scadenza è fissata al 28 maggio 2024. Per la sola Regione Toscana sono stati fissati i criteri di presentazione delle domande di contributi per le imprese esportatrici per i danni del maltempo di novembre 2023. La domanda è partita il 9 gennaio scorso e rimarrà aperta fino all’esaurimento dei fondi.



 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui